Ruggero Pertile insignito del premio alla Carriera Sportiva

Ha avuto luogo, lo scorso giovedì 24 novembre a Padova, la terza edizione del premio “Memo Geremia” organizzato da Ascom e dedicato all’omonimo esponente del mondo sportivo padovano. Un premio letterario-sportivo che, quest’anno, ha visto anche il nostro maratoneta Ruggero Pertile insignito di un’importante riconoscenza. L’iniziativa, volta a promuovere delle produzioni letterarie che raccontino lo sport e gli sportivi italiani, ha voluto premiare Marco Tardelli, allenatore ed ex calciatore che le generazioni passate ricordano, con ancora l’emozione di allora, gridare di gioia alla vittoria dei mondiali dell’82 nella finale contro la Germania Ovest. E’ col suo libro “O tutto o niente” (Mondadori), scritto assieme alla figlia Sara, che Marco è stato premiato sulla cornice suggestiva dell’aula magna di palazzo Bo. Ma con il campione di allora, la serata ha voluto premiare anche il nostro maratoneta che, nonostante i suoi 42 anni, continua a farci sognare. Insignito del premio alla Carriera Sportiva, il Fidippide di Villanova ha reso orgogliosi i suoi concittadini e l’amministrazione che, per l’occorrenza, è stata rappresentata dall’assessore alla cultura Federica Carraro: «Sono stata onorata di essere stata al fianco del nostro Rero – commenta – un grande campione e una persona genuina. Una bellissima avventura tra sport e cultura, un binomio da sempre auspicato da chi, come noi, si occupa di queste importanti realtà».

Categorie: villanova Sport
Tags: Ruggero Pertile|Premio Memo Geremia