Invasione Digitale al Museo della Centuriazione Romana

Domenica 8 maggio alle 16, il Museo della Centuriazione romana sarà oggetto di un'invasione pacifica, dall'intrigante nome di «Occhio al reperto». Per la prima volta infatti il sito museale di Borgoricco aderisce al progetto nazionale #invasionidigitali. L’iniziativa, nata nel 2013, si prefigge di diffondere la cultura dell’utilizzo di internet e dei social media per la promozione e la diffusione del patrimonio culturale.
Lo slogan del 2016 è «People + Culture + Sharing = Happiness» ossia felicità intesa come condivisione della cultura.

Una nuova esperienza di visita dei siti culturali, non più passiva, ma attiva basata sul bisogno di creare un nuovo rapporto tra museo e visitatore nel quale è proprio quest'ultimo a diventare protagonista creando egli  stesso delle forme d'arte.
Tramite smartphone, videocamere o tablet i visitatori, che per l’occasione diventano «invasori», sono invitati a pubblicare le loro foto nei social network per condividere, in questo modo, non solo un reperto, ma anche un'esperienza. Una sorta di emozione «virale» che diventa un passaparola digitale per il Museo.
A guidare gli invasori, le archeologhe Sara Ganzaroli e Fiorenza Bortolami, a disposizione per spiegazioni e curiosità. Per i più piccoli è previsto un percorso guidato ricco di enigmi ed indovinelli.   

L’attività è gratuita e adatta a tutta la famiglia. A pagamento solo il costo del biglietto del Museo (gratuito per bambini da 0 a 7 anni e disabili), ridotto (1 euro) per ragazzi da 7 a 14 e over 65, intero 2 euro.
Per informazioni è possibile chiamare lo 049.9336321, consultare il sito o la pagina Facebook.

Categorie: borgoricco Cultura
Tags: Museo della Centuriazione Romana