Il “nonno vigile” Evio Dario. Sette anni di sicurezza per i bambini

Un incarico davvero particolare quello di Evio Dario, ottantenne di Villa del Conte che da diversi anni esercita il compito affidatogli dal Comune di “nonno vigile”, svolgendolo con dedizione di fronte all’attraversamento pedonale di via Cà Dolfin, vicino alle scuole. Se gli si chiede da quanto tempo svolge questo incarico risponde con gioia: “È da sette anni che sono nonno vigile, da quando avevo 73 anni, indossando ogni mattina scolastica il cappello ricevuto dal comune per svolgere il mio incarico”. Ricordando i ringraziamenti, ricevuti ma anche le piccole problematiche che affronta con positività, spiega: “Mi rendono particolarmente felice i ringraziamenti dei bambini gentili che apprezzano il mio compito di aiutarli ad attraversare la strada, anche se le difficoltà non mancano perché c’è qualche mascalzone che non vuole fermarsi prima di attraversare, e poi ci sono certe giornate di pioggia nelle quali mi bagno molto, ma semplicemente quando arrivo a casa mi asciugo”. Raccontando infine qualche episodio particolare che più l’ha colpito negli anni e ciò che ancor oggi gli piace del suo incarico aggiunge: “I ragazzi mi chiamano nonno vigile, ed è molto bello per me ricordare il gesto di qualche ragazzino che mi ha regalato un disegno e di alcune bambine che mi salutano tutti i giorni. Questo impegno lo prendo come un divertimento e mi piace perché è utile alla comunità, e aiuta i bambini ad andare a scuola ed imparare molte cose nuove”.
 

Tags: |nonno|vigile|Evio|Dario|sociale|