Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate. Ecco come si celebra nei Comuni e nelle frazioni

Ogni 4 novembre, dal 1918, si celebra la Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate per commemorare la vittoria italiana nella prima guerra mondiale, nel giorno in cui entrò in vigore l'armistizio di villa Giusti, che segnò la cessazione ufficiale del conflitto.
Per l'occasione, nel novantottesimo anniversario, ogni amministrazione comunale del Camposampierese, in collaborazione con le associazioni combattentistiche e d'arma, ha organizzato un momento celebrativo in ricordo di tutti i caduti di tutte le guerre e a cui è invitata la cittadinanza.
Ecco il programma ufficiale degli undici Comuni, con date e agli orari, differenti per ogni Comune e frazione.
Borgoricco. L'appuntamento è per venerdì 4 novembre alle 8.45 a Sant'Eufemia, davanti al monumento ai caduti. E' previsto l'alzabandiera, la deposizione della corona, la benedizione del monumento e l'intervento delle autorità. Stesso programma per la cerimonia davanti al monumento dedicato ai caduti a Borgoricco, alle 9.30, e a San Michele delle Badesse dopo la Santa Messa delle 10, con la presenza dei ragazzi delle scuole primarie e secondarie.
Campodarsego. Domenica 6 alle 8.45 raduno in piazza Don Domenico Pianaro al Monumento al Donatore. Alle 8.55 l'alzabandiera, la formazione del corteo e la sfilata con la partecipazione della banda Giuseppe Verdi con, alle 9.20, la deposizione della corona al monumento ai caduti. Alle 9.30 sarà celebrata la Santa Messa e a seguire, alle 10.30, ci sarà l'intervento delle autorità e degli alunni scuola secondaria. Per chi volesse, a conclusione, l'Associazione Nazionale Combattenti e Reduci ha previsto il pranzo sociale al ristorante Spagnolo (Nino) a Fratte di Santa Giustina in Colle. Per prenotazioni chiamare: Piazzetta Ernesto allo 049.5565194, o Bettin Emilio allo 049.9200028.
Camposampiero. Domenica 6 novembre la celebrazione avrà inizio alle 8.15 con l'adunata in piazza Castello giungendo, alle 8.30, al monumento ai caduti per l'alzabandiera, la deposizione della corona d’alloro al monumento accompagnati dall'esecuzione di canti da parte degli alunni della scuola primaria Cesare Battisti. A seguire l'intervento delle autorità e la formazione del corteo e sfilata in direzione chiesa dei Santi Pietro e Paolo accompagnati dai tamburini per la Santa Messa alle 9.30. Alle 10.30 la deposizione delle corone proseguirà alle lapidi ai caduti di tutte le guerre alla chiesa di San Marco e al cimitero di Camposampiero per spostarsi poi a Rustega, alle 10.45 al piazzale della chiesa, dove ad accogliere i presenti, saranno le voci degli alunni della scuola primaria Giuseppe Ungaretti. A concludere la deposizione della corona alle lapidi ai caduti di tutte le guerre al cimitero di Rustega.
Loreggia. Sabato 5 alle 10.45 il programma avrà inizio con la deposizione della corona al monumento in Piazza Baratella in compagnia degli alunni dell’istituto comprensivo, per poi sfilare verso il monumento degli alpini nel quale avranno luogo gli interventi commemorativi del sindaco e delle autorità presenti.
Massanzago. Venerdì 4 alle 9.45 è previsto l'incontro alla sede municipale per l'alzabandiera. Alle 10 la Santa Messa nell’oratorio di villa Baglioni in suffragio delle vittime di tutte le guerre con a seguire, alle 10.45, la benedizione delle corone. Alle 11 in sala consiliare il generale Lorenzo Cadeddu interverrà sul ruolo delle donne nella Prima Guerra Mondiale, con la presenza degli studenti della classe terza della scuola secondaria di primo grado. Alle 11.45 saranno deposte le corone ai monumenti dei caduti. La cerimonia si concluderà alle 12.15 con il pranzo sociale al ristorante “Alla Pecorella” di Zeminiana. Per le prenotazioni rivolgersi ai signori De Marchi Agostino, Pertile Ampelio, Cagnin Lino, Perin Francesco, Bertolini Luciano.
Piombino Dese. Domenica 6 alle 9 la celebrazione si inaugura nella frazione di Levada con la deposizione al monumento ai caduti, per poi giungere, alle 9.30 al monumento ai caduti a Torreselle alle 9.30. Alle 10 a Piobino Dese in piazza Andrea Palladio ci sarà l'alzabandiera e la formazione del corteo accompagnato dalla banda cittadina. Alle 10.30 sarà celebrata la Santa Messa alla chiesa arcipretale di Piombino Dese con a seguire, alle 11.15, un momento commemorativo e la deposizione della corona al monumento ai caduti in piazza Palladio, con l'intervento del sindaco e delle autorità. Alle 12.30 il pranzo sociale è aperto a tutti su prenotazione ai presidenti di sezione.
San Giorgio delle Pertiche. La deposizione delle corone avverrà alle 9.45 al monumento di Cavino, alle 10.15 al monumento di San Giorgio delle Pertiche e alle 10.45 al monumento di Arsego, accompagnata dalla banda Giuseppe Verdi. A seguire, alle 11, la Santa Messa nella chiesa parrocchiale di Arsego. Per concludere alle 12.30 il pranzo sociale al Ristorante Amedeo.
Santa Giustina in Colle. Domenica 6 la cerimonia commemorativa inizierà con la messa delle 8 nella chiesa di Fratte e alle 10 nella chiesa di Santa Giustina in Colle. Seguirà la deposizione delle corone.
Trebaseleghe. Domenica 6 alle 9.45 il raduno è previsto in piazza Principe di Piemonte per la cerimonia civile con la premiazione degli ex combattenti ultra novantenni in compagnia degli alunni dell'istituto comprensivo statale Giovanni Ponti. Segue la messa alle 11 e il pranzo sociale al ristorante “Baracca” alle 12.30. Per le iscrizioni rivolgersi a Silvio Cian al 342.0699910 o a Bruno Pastrello al 333.4704542. In caso di maltempo la manifestazione avrà luogo all'auditorium comunale.
Villa del Conte. La manifestazione inizierà giovedì 3 alle 19.45 in piazza Vittoria con la deposizione dei "lumi memori" e la lettura delle preghiere dedicate ai caduti. La serata continuerà con il concerto del coro A.N.A. “Amici miei” di Montegalda alle 20.30 in sala Piacentini del centro parrocchiale a ingresso gratuito. Il momento di commemorazione proseguirà anche venerdì 4 alle 9 in piazza Vittoria per l'alzabandiera e l'onorificenza al cippo dedicato al quattro novembre, la deposizione e la benedizione della corona d'alloro al monumento dei caduti con gli interventi del sindaco. Saranno presenti gli alunni della scuola primaria Enrico De Amicis e della scuola secondaria di primo grado Diego Valeri. Alle 10 sarà celebrata la Santa Messa nella chiesa parrocchiale e a termine è prevista una bicchierata conviviale alla baita alpina in oasi Vallona. A conclusione, alle 19 l'ammainabandiera in piazza Vittoria e alle 19.30 la cena sociale al ristorante Al Leone. Quota di partecipazione 17 euro. Per prenotazioni rivolgersi a Daniela Bonaldo allo 049.9390177, Vito Ossensi allo 049.5744102 o a Fabio Schiavon al 339.2532807.
Villanova di Camposampiero. Domenica 6 è stata organizzata l'adunata alle 9.30 in piazza Mariutto con a seguire, alle 9.45, l'alzabandiera e la deposizione di una corona d'alloro al monumento dei caduti di Villanova. Alle 10 in sala Consiliare avrà luogo la cerimonia e commemorazione a ricordo dei caduti. Alle 11 sarà celebrata la Santa Messa alla chiesa parrocchiale di Murelle e a conclusione, alle 12, l'alzabandiera e deposizione corona al monumento dei caduti. Per concludere con il pranzo alle 12.30 al centro parrocchiale di Murelle. Per i ragazzi delle scuole primarie e secondarie di primo grado viene dedicata la giornata di sabato 5.

Tags: GIORNATA DELL'UNITà NAZIONALE E DELLE FORZE ARMATE

Articoli correlati