Controlli speciali della Polizia locale. Scoperti droga e clandestini

Sono partiti da questa settimana i controlli speciali sul territorio da parte della Polizia Locale della Federazione del Camposampierese, controlli che hanno dato già ottimi risultati.
Con l'avvicinarsi del periodo natalizio, ma anche per la preoccupazione diffusa in questo giorni tra la popolazione per la segnalazione di diversi tentativi di furto in tutta l'Alta Padovana, il Comandante della Polizia Locale Walter Marcato ha predisposto una serie di controlli speciali da parte dei suoi agenti, anche oltre il normale orario di servizio, con l'utilizzo di squadre speciali ed agenti in borghese. I controlli interessano soprattutto le aree residenziali e le attività commerciali, specie durante la sera e all'ora di chiusura dei negozi, per garantire una maggiore sicurezza ai cittadini ed ai commercianti. I controlli in questa prima settimana hanno già dato ottimi risultati.
A San Giorgio delle Pertiche una pattuglia di agenti ha effettuato un controllo di un vecchio furgone in via Brenta, insospettiti da una targa estera di esportazione temporanea. A bordo del veicolo sono state trovate quattro persone, tutte straniere. Due sono risultate in regola con i permessi di soggiorno, mentre due erano completamente sprovvisti di documenti. Pertanto i due stranieri irregolari sono stati fatti scendere dal furgone ad accompagnati a Padova per le procedure di fotosegnalamento. Il conducente del mezzo, residente a Vicenza, è stato multato in quanto non aveva al seguito la documentazione necessaria per la targa provvisoria del furgone.
Venerdì pomeriggio una pattuglia del Nucleo Operativo Sicurezza Urbana, durante i consueti controlli effettuati nei punti sensibili del territorio segnalati dai cittadini e dagli amministratori locali, ha identificato in un parco di Cavino sei giovani, tutti residenti in zona. L'occhio attento ed esperto di uno degli agenti ha permesso di trovare, abbandonati vicino alle panchine dove si erano radunati i ragazzi, due "spinelli", poi risultati positivi al norcotest per la sostanza stupefacente del tipo marijuana. La droga è stata sequestrata ed ora la posizione dei giovani, che si sono dichiarati estranei al ritrovamento, è al vaglio degli investigatori. I sei ragazzi, alcuni anche minorenni, rischiano una segnalazione alla Prefettura per uso personale di sostanze stupefacenti. Chi ha procurato la droga potrebbe rischiare anche una denuncia penale per il reato di spaccio.
Sabato sera agenti in borghese hanno effettuato per tutta la notte controlli in parcheggi, stazioni e locali pubblici dell'Alta Padovana. Diverse persone, quasi tutte straniere, sono state identificate e controllate davanti ad un bar del centro di Camposampiero, in Contrà Rialto, diventato punto di ritrovo per giovanissimi ed extracomunitari. Una di queste, di origine senegalese, è stata trovata senza documenti.
A Piombino Dese gli agenti, coordinati dal Commissario Luca Meneghini, hanno invece effettuato un controllo in un pub, riferimento della “movida” giovanile con musica e dj-set, come di moda nei lounge-bar cittadini. Al titolare è stato però contestato che la musica ad alto volume era udibile anche all'esterno del locale e poteva disturbare le abitazioni vicine. Il regolamento di Polizia Urbana della Federazione vieta infatti che la musica dei locali dopo le 23 possa propagarsi all'esterno e disturbare il vicinato.
"E’ il periodo più impegnativo per i servizi di controllo del territorio per il nostro Comando – ha commentato il comandante Walter Marcato - Cercheremo, assieme alle forze di Polizia dello Stato, di dare il massimo, come ogni anno,  per mettere in strada il maggior numero di agenti possibile. La nostra presenza, a volte molto discreta, è particolarmente apprezzata dai cittadini, in particolare dei commercianti e dalle attività produttive, che ci vedono presenti nei momenti difficili, come all'orario di chiusura dei negozi e delle attività. Con i Sindaci attuiamo il progetto "Natale Sicuro" che da anni è il nostro modo di augurare a tutti di trascorrere il più possibile il periodo Natalizio in serenità".

Tags: