Camp 2020.Nel “documento programmatico” il percorso verso la “città”

E' stato presentato ai sindaci riuniti in giunta della Federazione dei Comuni del Camposampierese il “Documento Programmatico Camp 2020”, sintesi dell’ambizioso viaggio promosso dall’Intesa Programmatica d’Area per programmare una nuova strategia per la crescita e lo sviluppo del territorio. Il documento, qui allegato, affonda le proprie radici nella storia stessa dell’Ipa, fondata nel 2005 per cogliere le esigenze dell’area e programmare risposte concertate tra istituzioni, soggetti economici e sociali. Ma prende le mosse da Europa 2020, la strategia che punta a rilanciare l'economia europea con una crescita intelligente, sostenibile e solidale. Indicando queste tre priorità, l’Unione Europea intende aiutare gli Stati membri a raggiungere, entro il 2020, cinque obiettivi fondamentali: occupazione, innovazione, istruzione, integrazione sociale e clima/energia.
Per perseguire questi obiettivi, l’Intesa Programmatica d’Area del Camposampierese, partendo dalla convinzione che “lo sviluppo parte dal territorio”, ha delineato una visione di medio termine con quattro priorità (la città impresa, la città nel giardino, la città dei campanili e la città delle opportunità per tutti), declinate in dieci obiettivi specifici per quest’area, che si strutturano a loro volta in 14 iniziative. L’agenda operativa Camp 2020 è nata dal confronto tra società civile e istituzioni sviluppatosi la primavera scorsa attraverso un percorso che ha coinvolto 150 persone in sei incontri. Le quattro priorità individuate per l’area del Camposampierese sono diventate stimoli per istituire 4 Think Tank, la cui missione sarà quella di dare corpo e sviluppo alle progettualità emerse. L’obiettivo del programma è quello di realizzare i progetti definiti, attirando finanziamenti previsti dall’Unione europea per sostenere una crescita intelligente, sostenibile e solidale.

Categorie: Camp2020 Europa
Tags: Camp 2020|Ipa|sviluppo