Al via l’antica Fiera di Arsego

Stand gastronomici con cucina veneta, panini e pizze, pesce fritto, arrosticini e spritz hour, prodotti tipici di ogni regione, musica dal vivo tutte le sere, 120 espositori interni, 55 esterni, 20 nel mercato agricolo, 300 bancarelle e una storia alle spalle lunga 269 anni. Sono le cifre che richiamano ogni anno della Fiera di Arsego oltre 200mila persone in cinque giorni. Quest’anno si comincia venerdì 14 ottobre alle 20 con l’apertura del luna park e degli stand gastronomici, la cena di gala nello stand della Pro Loco (per prenotazioni 3404020970) e quella di inizio stagione sportiva nello stand Ardisci e spera. Alle 20.30 saranno inaugurate le mostre dell’artigianato e dell’agricoltura e alle 21 l’amministrazione premierà alcune attività locali.
Il programma di sabato 15 comincia alle 14.30 e prevede, oltre al luna park, alle mostre e agli stand gastronomici, la Fiera dei nonni con la commedia la commedia “L’Usel del Marescial”, la pesca di beneficienza, la fattoria didattica, la fiera mercato dell’auto e l’apertura della mostra fotografica “Volti del Nostro Territorio” alla scuola elementare “G. Pascoli” a cura Gruppo Ambiente. E dalla 21 la serata di intrattenimento con il gruppo La Piuma. Domenica 16 la fiera aprirà alle 8.30 con le varie mostre, alle quali si aggiungerà quella dei trattori d’epoca e la rievocazione degli antichi mestieri. Alle 10, la banda Giuseppe Verdi e le majorette di Loreggia accompagneranno la cerimonia dell’alzabandiera. Dalle 15 alle 16 e dalle 18 alle 19 lo spazio davanti alla chiesa sarà dedicato ai bambini e alle 17 al pala family si potrà assistere a una esibizione di hip hop e di ginnastica artistica. Dalle 20.30, serata latino-americana.
Lunedì 17 alle 7 si aprirà la fiera fanca con l’esposizione di bovini, equini, ovini, suini, animali da cortile ed altro presso l’area bestiame, alle 10 sarà celebrata la santa messa, alle 17 ci sarà l’intrattenimento musicale con il gruppo After Mood e dalle 21 con l’orchestra Stereo B. Gran finale martedì 18 con la festa del bambino dalle 14.30, la serata musicale con il karaoke e lo spettacolo pirotecnico.
“L’Antica Fiera di Arsego è parte della nostra identità e in quanto tale va difesa e salvaguardata attraverso collaborazione e autonomia, come capacità dell’ente locale di interpretare le esigenze del territorio - commentano il sindaco Piergiorgio Prevedello e il presidente dell’antica Fiera di Arsego Catia Zorzi -; collaborazione, come volontà che l’ente stesso deve imporsi di cercare nella società e con la società nuove risposte e modalità di gestione adatte ad interpretare il particolare momento storico che stiamo vivendo. Ecco perché negli ultimi anni la nostra manifestazione ha avuto un incremento considerevole di visitatori e mantenendo di pari passo tradizione ed innovazione, ha saputo attrarre espositori provenienti da tutta Italia. Nata come fiera agricola e del bestiame è andata modificandosi nel tempo, seguendo le nuove occupazioni ed innovazioni tecnologiche, tanto da diventare una vetrina di arti, mestieri e prodotti tipici (del territorio), aperta alla conoscenza del più vasto pubblico”.

Il programma comleto su www.fieradiarsego.it.

Tags: Fiera di Arsego|prodotti locali|mercatini